hpim0755.JPG
Se qualcuno mi avesse chiesto di andare a Tenerife qualche mese fa, la risposta sarebbe stata “assolutamente no, è una meta per la terza età“..E invece, nella vita non si può mai dire mai e a fine gennaio sono partita alla volta dell’isola di Tenerife, nell’arcipelago delle Canarie. Prima di partire mi sono documentata sull’isola, su cosa vedere, cosa mangiare, in pratica su tutte le informazioni necessarie per visitare l’isola.

Tenerife è un’isola vulcanica, fa parte della Spagna, ma geograficamente appartiene all’Africa. Dall’Italia dista circa quattro ore di volo. C’è un’ora di differenza rispetto al BelPaese.. Tenerife è chiamata l’isola dell’eterna primavera, perchè il tempo è sempre mite, non conosce il freddo rigido tipico dei nostri inverni. Ecco perchè il turismo è sviluppato per tutti i 12 mesi dell’anno. Non c’è mese che l’isola non accolga turisti, provenienti in numero maggiore dalla Germania, dalla Gran Bretagna, dai Paesi Bassi, dalla Svezia e non da ultimo dall’Italia. hpim0776.JPG

Chi visita Tenerife non può non innamorarsi! Grazie al suo clima sempre piacevole e clima secco (soprattutto nella parte sud) permette ai meno giovani ed anche ai meno fortunati di stare bene e di non soffrire di fastidiosi mal di schiena, mal di ossa e altri ancora. Molti arrivati nell’isola per vacanza o per un lavoro temporaneo e stagionale hanno deciso di trasferirsi, chi per la piacevolezza del luogo, chi perchè probabilmente è caduto in trappola del fascino di qualche indigeno…

La vita scorre lenta a Tenerife, a differenza dei ritmi stressanti di tutti i giorni lavorativi. Anche nei negozi, nei bar tutte le azioni sono svolte in completa calma e tranquillità. Tenerife credo che sia l’isola dove ritravarsi dopo un periodo di intenso stress e lavoro, o almeno così è stato per me.
hpim0780.JPG
Appena arrivo entro in contatto con Federica, energica ragazza di Modena, che rappresenta il tour operator in loco. Vive qui da 15 anni. Mi faccio raccontare qualcosa sull’isola..e ne rimango affascinata..Mi spiega che nonostante le sue piccole dimensioni Tenerife è chiamata l’isola dalle due facce, perchè clima e vegetazione cambiano completamente tra nord e sud!

A nord il clima è umido e molto piovoso, a sud il clima è secco e la vegetazione è formata da piante grasse e tropicali, che per vivere hanno infatti bisogno di poca acqua. Punto di transizione dell’isola è il famoso Teide: il Teide è il vulcano più famoso dell’isola, ma anche la montagna più alta di tutta la Spagna con i suoi 3817 metri di altezza! La visita al Teide, mi racconta Federica è obbligata, perchè il paesaggio di questo vulcano lascia tutti a bocca aperta! Decido così di partire alla volta del Teide: l’escursione verrà effettuata a bordo di una comoda gip! Federica si raccomanda di vestirmi con capi caldi: sul Teide la temperatura si abbassa vertiginosamente!!! Indosso così il mio piumino e parto per il Teide. La gip è guidata da Massimo, simpaticissimo ragazzo di Vercelli, da anni residente a Tenerife. Cerco di indagare sulle cause del suo trasferimento sull’isola, ma Massimo è molto riservato e non riesco a scoprire nulla. La gita sul Teide merita: Massimo ha numerose conoscenze di geologia e botanica e ci informa sulle diversità dei numerosi paesaggi che si attraversano prima di arrivare al Teide.hpim0865.JPG

Prima di raggiungere il vero e proprio Pico si attraversa un vero e proprio paesaggio lunare: rocce di ogni colore, che per qualche gioco della natura hanno assunto forme diversa: di rinoceronte, di cane, di uomo..di scarpetta! Dopo una mattinata trascorsa nel’esplorazione del Teide, torniamo verso mare, ammirando i numerosi cactus sparsi nelle colline che degradano verso il mare, alternati a numerosi vigneti. Massimo infatti ci racconta che Tenerife è un’importante produttrice di Malvasia (vino bianco, dal sapore particolarmente speziato). Ci fermiamo per qualche foto ricordo.

Il tempo è nuvolo, ma i raggi del sole tropicale riescono ugualmente ad oltrepassare il sole e a raggiungere la mia pella, che lentamente diventa ambrata.

Il giorno dopo si parte invece alla volta delle balene pilota: razza di balena che esiste solo in questa zona delle Canarie. Purtroppo i tempo è molto ventoso e siamo costretti a tornare indietro, perchè troppo pericoloso proseguire!
Consiglio Tenerife a tutti: giovani, meno giovani, famiglie con bambini, single alla ricerca dell’anima gemella..Tenerife accontenta tutti e offre tanto a ogni tipologia di turista!

Tenerife…dove splende sempre il sole..dove è sempre primavera!!