Torno a postare dopo lunghissimo tempo, e, come in tutte le situazioni che si ripresentano nella vita, lo faccio con un sorriso emozionato sulle labbra. Personalmente non amo Napoli, ed in particolar modo, i Napoletani.

Troppo invadenti, troppo aggressivi, troppo furbi. Parlano orgogliosamente un dialetto spesso incomprensibile, si atteggiano con sfrontatezza con il prossimo, pensano di affrontare la vita come simpatici mascalzoni. E poi c’è la monnezza. Problema irrisolto e, per certi versi, irrisolvibile. Camorra, indolenza, cattiva amministrazione. Certo è che sensibilizzare la cittadinanza non basta mai, e per farlo non bastano i soliti proclami, i soliti slogan progressisti, le promesse fatte senza cuore.

E allora benvenga questo meraviglioso virale di The Jackal, interamente dedicato alla Napoli sommersa dall’immondizia. Prende spunto dal mio mito personale, quel Matt che da anni balla sul mondo. Stessa intensità, stesso amore per la vita. Un immaginifico virale per destare la città sopita.