Di solito in tema di aerei, l’argomento più dibattuto da riviste, esperti e media in generale è la “classica paura di volare” e i rimedi ad essa connessi. Non viene invece tenuta in considerazione “la cosidetta prima volta che si prende un volo”. Di solito la prima volta che si prende un volo e si è da soli non si sa mai cosa bisogna fare e dove ci si deve presentare! Routine per chi per lavoro prende un volo ogni settimana, fonte di stress per chi deve partire per la prima volta e non ha idea di come comportarsi.

Aeroporto

Ecco dunque qualche utile consiglio per muoversi con disinvoltura nei meandri di un aeroporto:

  • prima di partire documentarsi al meglio su REGOLE e VARIE in merito ai pesi massimi consentiti del bagaglio da stiva e a mano, consultando i siti web della relativa compagnia aerea (qui il nostro post su limiti e misure dei bagagli per le compagnie aeree low cost). E’ bene anche essere al corrente delle più recenti regole introdotte dall’Unione Europea per la sicurezza. Inoltre leggere nei documenti di viaggio quante ore prima presentarsi al check-in (varia da compagnia a compagnia, ma in genere si tratta di almeno due ore per un volo di linea e un’ora per un volo low cost);
  • arrivati in aeroporto entrare nell’aerea DEPARTURES (partenze);
  • cercare il check-in della compagnia aerea scelta. L’area departures è infatti organizzata in diversi desk sopra ognuno dei quali si può leggere il numero del volo, la tratta, l’orario di partenza. Recarsi dunque al desk che corrisponde al volo che si deve prendere.
  • presentare biglietto cartaceo o stampa della prenotazione online e documento di identità;
  • se è tutto regolare vi verrà chiesto di appoggiare il bagaglio da stiva sulla bilancia e dove partirà in direzione dell’aeromobile in cui deve essere caricato;
  • a questo punto potete scegliere di entrare nella zona duty free o di continuare a gironzolare per l’area departures;
  • se decidete di entrare nella zona duty free, dovrete prima passare dalla zona IMBARCHI, quella che da qualche anno è diventata la più “rognosa”, quella dei controlli di sicurezza attraverso il metal detector. Collaborare con gli agenti del controllo sicurezza è fondamentale per velocizzare l’iter. Tutti i seguenti oggetti vanno posizionati nell’apposita vaschetta: accendini, cinture, cellulari, carte di credito, portamonete/portafogli, chiavi, orologi, bracciali, anelli, giacche con cerniere e bottoni. Nel caso in cui il Metal Detector segnali la presenza di parti metalliche, può anche venire richiesto sia di ripetere i controlli a raggi per più volte, sia di aprire il bagaglio a mano. Tenetevi perciò pronti a togliere le scarpe e ad essere poi sottoposti a controlli più lunghi di perquisizione.
  • terminata questa fase, potrete avviarvi verso il gate di interesse, leggendolo nel vostro biglietto che vi è stato consegnato al check in. Questa è la zona del duty free, dove molti oggetti sono acquistabili senza l’Iva, come profumi, sigarette, sigari, ecc.
  • qui potrete fare shopping e attendere l’annuncio del proprio volo.
  • una volta annunciato vi metterete in fila e ancora una volta prima di salire a bordo mostrerete biglietto e documento di identità.
  • Saliti a bordo andrete a cercare il vostro posto. Ricordatevi che per i primi minuti di volo non sarà consentito distendere il posto a sedere, solo quando l’aereo avrà preso quota potrete modificarlo a piacere.
  • In caso di turbolenza vi verrà richiesto di mettere in posizione eretta la postazione.
  • Una volta atterrati in base alla posizione verrete condotti al recupero dei vostri bagagli tramite navetta aeroportuale oppure tramite i cosidetti tunnel.
  • Ora non vi resta che entrare in possesso della vostra valigia: individuate il nastro trasportatore relativo al vostro volo, guardando negli schermi sovrastanti le indicazioni necessarie (compagnia aerea, aeroporto di partenza e orario di arrivo).
  • Dopo qualche minuto i nastri cominceranno a muoversi e le valigie a passare.
  • Buon Volo e in bocca al lupo!!!