Libri da Viaggio

“Un diario di viaggio deve essere pieno di sensazioni, una guida viaggi, invece, ne deve essere priva” – così ha scritto Stendhal quasi due secoli fa. Oggi la maggior parte di noi ancora parte in vacanza con entrambi: vogliamo la Lonely Planet che ci orienti nella direzione giusta, evitando gli imprevisti, ma dall’altra parte abbiamo bisogno di un bel racconto in prima persona che ci dia brivido dell’avventura e che stimoli la nostra immaginazione. E allora per fare bei viaggi occorrono bei libri.

Non sono un esperto di libri da viaggio, ma provo ugualmente a segnalarne qualcuno.

  • Sette Anni in Tibet di Heinrich Harren
  • Latinoamericana. Un diario per un viaggio in motocicletta di Ernesto “Che” Guevara e Alberto Granado
  • Sulla Strada di Jack Kerouac
  • Il Codice da Vinci di Dan Brown
  • Memorie di una Geisha di Arthur Golden
  • Il viaggio di un cuoco di Anthony Bourdain
  • Il sergente nella neve di Mario Rigoni Stern
  • America primo amore di Mario Soldati
  • Buonanotte Signor Lenin di Tiziano Terzani

E qual è il tuo libro da viaggio preferito?