Scambio casa

Visitare una città per un weekend o più, senza esorbitanti tariffe per l’alloggio, e visitando la città veramente da dentro, come un cittadino locale è davvero possibile con lo scambio casa. Lo scambio casa (home exchange) è un modo di concepire il viaggio che consente di risparmiare in maniera considerevole e di approcciarsi al viaggio in maniera vicina al reale modo di vivere dei locali, talvolta sostanzialmente diverso dalla cartolina preconfezionata propinata ai turisti di massa.

Anche se tutt’altro che nuovo, lo scambio di casa crea ansia per chi non ne ha mai fatto uso e fa sorgere alcune domande: la casa dove alleggierò sarà sicura? Come preparo la mia casa per lo scambio? Come si gestiscono le chiavi? Come faccio a fidarmi della persona con cui scambio la casa?…

Ecco alcuni suggerimenti per organizzarsi senza troppo stess e per vivere al meglio l’esperienza.

  • Prima di tutto occorre essere predisposti allo scambio e valutare bene e con razionalità il risparmio economico. Non tutte le persone accettano l’idea di dare la propria casa a semi-sconosciuti, così come tutti gli scambi valgono la pena (non scambiate con case molto distanti dai punti di interesse, ad esempio). Lo scambio, per costituire un vantaggio, deve essere reciprocamente soddisfacente.
  • I siti che consentono di scambiare casa consentono di ricercare gratuitamente, ma talvolta richiedono un abbonamento per contattare i proprietari di casa. Ce ne sono altri che sono completamente gratuiti, come la community di Turistipercaso o Homeforhome.
  • Il timore principale di chi è scettico sullo scambio di casa è quello di non sapere se sia possibile fidarsi di persone che non si conoscono che alloggeranno nella propria casa. Le abitudini e le attitudini personali nel confronti della cura della casa variano da persona a persona, ma sono molto rari i casi in cui si ritrova casa propria in condizioni peggiori rispetto a prima. Basti pensare che chi scambia con noi, scambia lo stesso bene e molto spesso nello stesso momento: in genere ci si prende cura della casa altrui nello stesso modo in cui vorremmo che l’altra persona si prendesse cura della nostra. Il consiglio è quello di instaurare un contatto umano approfondito con le persone con cui scambiare, attraverso il quale si possa costruire un rapporto di fiducia reciproca. Scambiarsi le foto delle case è comunque buona norma, per evitare di crearsi e creare false aspettative.
  • Fa parte integrante di ciò che contrattistingue e rende così divertente gli scambi di casa lo scambio di informazioni legate alla propria città. Dritte su monumenti, ristoranti, locali, feste ecc.. renderanno l’esperienza di vivere una città come un cittandino locale davvero entusiasmante.
  • Se è la prima volta che scambiate casa, il consiglio è quello di approcciare per primi altri viaggiatori che scambiano casa per la prima volta anche loro. In questo modo, si andrà alla scoperta del sistema insieme, senza fraintendimenti.
  • Lasciare un manuale su come gestire la casa è molto utile per chi entra in una nuova casa: scrivere nero su bianco come azionare la lavatrice o dove trovare la caldaia serve per accogliere con efficienza nuovi ospiti e metterli nelle condizioni di risolvere anche le emergenze.
  • Vicini, parenti o amici fidati sono indispensabili per la salvaguardia della vostra casa, così come per la gestione delle chiavi di casa. Fungono da controllore e servono in caso di emergenza.
  • Alcuni viaggiatori che scambiano casa, scambiano anche l’auto. Non è sempre una richiesta obbligatoria, anche se consente di risparmiare su taxi e auto a noleggio. Nel caso voleste scambiare l’auto, controllatela acuratamente prima dello scambio.
  • Dato che il sistema si basa sulla buona fede, non approfittatene! Occorre essere completamente sinceri per ottenere il massimo da uno scambio casa!