Micheal O'Leary

Come al solito O’Leary ha accontentato la platea di giornalisti che bramavano qualcuna dello sue sparate. L’occasione era ghiotta, dopo la querelle relativa all’accettazione dei documenti di viaggio sui voli Ryanair e l’adombrato blocco dei voli da parte della compagnia low cost.

Vito Riggio è un idiota perchè fa dichiarazioni stupide e idiote e lui penserà la stessa cosa di me” è quanto ha affermato l’amministratore delegato di Ryanair alla conferenza stampa di Orio al Serio per la presentazione delle tre nuove rotte in partenza dallo scalo bergamasco. Ed ha continuato: “Cerca di proteggere Alitalia bloccando Ryanair. E’ una pena, c’è sempre un problema”. O’Leary come al solito gioca all’attacco, provocando nuovi frizioni con l’ENAC, ben sapendo di aver dalla sua parte tutta l’opinione pubblica ed il mercato. Da parte sua Vito Riggio non ha voluto commentare, per non buttare benzina sul fuoco.

Ma l’amministratore delegato delle compagnia irlandese, come sempre incontenibile, ha annuncianto che presto sarà la prima compagnia aerea in Italia per passeggeri e che l’obiettivo di scalzare Alitalia non è poi tanto lontano. Nel 2010 la compagnia punta infatti a trasportare 22 milioni di passeggeri, di cui 6 a Orio. Su tutto il mercato europeo, Ryanair punta a toccare quota 73 milioni, rispetto ai 66 del 2009.

Rivolgendosi alle autorità italiane, in particolare al Governo, O’Leary ha invitato ad incentivare il turismo abbassando le tasse aeroportuali, come hanno già fatto altri paesi europei. Per quanto riguarda lo spostamento dei suoi voli a Viterbo (per chi non lo sapesse il Governo ha intenzione di Chiudere Ciampino e spostare i voli su un nuovo aeroporto a Viterbo) ha tagliato secco: “Non andremo mai a Viterbo. E comunque l’aeroporto non verrà mai costruito, è troppo lontana”.

Per la cronaca: le tre nuove rotte in partenza da Orio al Serio sono per Breslavia, Marrakesh e Poznan. Segnalo anche che Ryanair ha aperto anche il Torino-Ibiza ed il Venezia-Ibiza.