Spazio gambe

Anche Continental ha deciso che è venuto il momento di trovare altre fonti di reddito dai propri voli. Dopo Ryanair, con la fee per il check-in online e quella probabile per il bagno, e l’invito di All Nippon Airways a fare pipì prima di imbarcarsi per risparmiare sul carburante, la nuova idee partorita per cercare di sostenere il mercato in crisi è il pagamento di un extra per concedersi il lusso di uno stiracchiamento.

Per l’esattezza si tratta di uno spazio tra i 17 ed i 30 centimentri (dipende dal velivolo e di fila), che è presente nella fila dei posti di dirimpetto all’uscita di sicurezza. A partire da domani i clienti potrano acquistare questo addizionale spazio gambe per 59 dollari. Prima questo “diritto” era riservato ai frequent flyer, ora è stato “messo in vendita”.

Secondo questa innovazione, verrà chiesto al passeggero che gode di questo diritto se è in grado di eseguire le procedure in caso di emergenza: qualora dimostrasse di non essere all’altezza dovrà lasciare il posto ad un passegero più adeguato al ruolo, ricevendo il rimborso dell’extra pagato.

Questa innovazione segue la falsariga di United, con il suo United Economy Plus: spazio extra a pagamento su alcune file di posti su alcuni aeromobili ridisegnati ad hoc, acquistabile in fase di booking o di check-in. Altre variazioni al tema sono proposte da JetBlue a partire da $10, AirTran Airways, British Airways e Delta.