City Deal

Stanno nascendo come funghi i siti che offrono l’opportunità di fare club d’acquisto. Risparmiare in maniera consistente qualora si raggiunga un numero significativo di utenti è la moda del momento, sbarcata in Italia da poco. Si tratta di affari che prevedono sconti consistenti (anche l’80%) a fronte di un gruppo d’acquisto che consente economia di scala. Nel caso in cui il numero minimo non venga raggiunto, l’affare decade, ovviamente senza alcun esborso.

Ad esempio, un coupon del valore di €30 da spendere in un ristorante viene reso disponibile a €15. Molte di queste offerte ruotano attorna alle città principali, dove riuscire a fare un club d’acquisto è più facile rispetto che alle città di provincia.

La tipologia dei servizi è varia, ma ruota attorno al mondo del cibo (lezioni di cucina, sconti per ristoranti ma anche prodotti di orto-frutta), delle esperienze e delle emozioni (arrampicate e voli in parapendio), della bellezza (manucire, massaggi, depilazioni) e del tempo libero (stampe fotografiche, cinema, abbonamenti in palestra ed eventi).

Per la partecipazione all’affare viene richiesto l’inserimento della carta di credito, onde evitare i soliti furbetti che poi si tirano indietro. Pare siano 100.000 gli italiani che stufi di pagare il prezzo pieno si stanno affidando ai club d’acquisto collettivo.

Ecco quelli che mi sembrano i più diffusi: CityDeal, Tuangon, Glamoo e Poinx. Come vi sembrano?? Avete provato a fare un affare?

(State comunque attenti poichè alcuni utenti lamentano il fatto che i coupon tanvolta sono solo delle esche per poi costringere i malcapitati a pagare servizi non inclusi: ad esempio un coupon di un ristorante elegante non comprende tutta la cena, ma solo una parte; oppure per una sola persona non per due  o quattro).