SkyEurope

Dopo quello di Myair e Todomondo (a proposito, pare che il Fondo di Garanzia sia vuoto!), ecco un altro fallimento eccellente dell’estate 2009, SkyEurope. La compagnia aerea low cost slovacca stava da mesi lottando contro debiti e banche ha dichiarato ieri il sul fallimento. Conseguentemente, tutti i voli sono sospesi con effetto immediato e migliaia di passeggeri sono bloccati in diversi aeroporti europei. Fondata nel 2001 da investitori principalmente austriaci, SkyEurope ha sempre avuto tariffe molto interessanti per Bratislava, Praga e Parigi. Nel 2008 ha trasportato 3,76 milioni di passeggeri per un fatturato di oltre 260 milioni di euro, con una perdita di 60 milioni.

Negli ultimi mesi la compagnia aveva dimezzato la sua capacità di trasporto da 14 a 7 aeromobili, nel tantativo di tenersi a galla durante l’acutizzarsi della crisi ed una riduzione nel numero di passeggeri trasportati del 37% rispetto al 2009.

Per chi ha già acquistato un volo SkyEurope, il sito informa che coloro che hanno acquistato i propri voli con una carta di credito possono rivolgersi alla banca che ha emesso la carta di credito per ottenere il rimborso. Per modalità differenti dalla carta di credito (i.e. bonifico bancario, contanti) nessun rimborso purtroppo è possibile. Ovviamente i passeggeri già a destinazione dovranno farsi carico del volo di ritorno con altra compagnia.

Ora scatterà la caccia agli slot lasciati liberi: li coprirà WizzAir?