Ryanair

Ryanair ha annunciato da pochi giorni nuove chiusure ed aperture di rotte. E’ notizia di martedì scorso, infatti, che la compagnia low cost chiuderà ben 7 tratte da Alghero: Bari, Bruxelles Charleroi, Barcellona Reus, Brema, Liverpool, Parigi Beauvais e Brescia.

Nel comunicato stampa ufficiale Ryanair accusa anche il governatore della Sardegna Ugo Cappellacci, reo di non aver adeguatamente assistito la compagnia nello sviluppo di nuove rotte, maggiori volumi di traffico e nuovi posti di lavoro. Questa è ovviamente la versione di Ryanair, poichè da parte sua Cappellacci sottolinea la propria disponibilità a lavorare assieme. Probabilmente anche il piccolo aumento delle tasse aeroportuali ha contribuire allo strappo nei rapporti.

La compagnia promette ovviamente di rimborsare i biglietti già venduti e insinua la sua volontà di lavorare solo con amministrazioni che non pongono problemi. Dice McNamara, portavoce Ryanair: “Ryanair continuerà a crescere e a sviluppare nuove rotte laddove la direzione degli aeroporti e l’amministrazione locale si impegneranno a sostenere nuove rotte a tariffe basse e continueranno a permettere ai passeggeri di volare durante questo periodo di crisi.”

Parallelamente però, Ryanair apre 3 nuove ed interessanti rotte da Bergamo-Orio al Serio: Kos, Rodi e Volos (regione della Magnesia). I voli saranno operativi a partire da 25 maggio e sono prenotabili già ora. Un esempio? Bergamo-Kos costa €39.99 a tratta in quasi tutte le date di giungo e luglio.