ryanair

Ebbene sì, l’annuncio è di due giorni fa: Ryanair entro il 2009 lancerà collegamenti con gli aeroporti statunitensi! Michael O’Leary, CEO della compagnia low cost irlandese, in un’intervista alla rivista Flight International, ha annunciato collegamenti con gli Stati Uniti entro cinque anni, con biglietti che andranno tra “10 e 12 dollari”.

Fortemente attrattivi sono, come al solito, gli aeroporti minori, ovvero Baltimora, Providence, Islip Macarthur e Long Island per New York, citati dallo stesso O’Leary. E’ dunque immediata la reazione di Ryanair al via libera ai mercati transatlantici siglato dall’Unione Europea con gli Stati Uniti (il cosiddetto “open skies”). “Entro il 2009 trasporteremo 70 milioni di passeggeri americani in 23 scali europei”, ha detto O’Leary, “sara’ relativamente semplice per noi siglare un accordo per dotarci di 40-50 vettori a lungo raggio per fare collegamenti transatlantici tra questi scali”. Il ceo di Ryanair ha detto che l’obiettivo e’ di servire 5 o 6 citta’ statunitensi.

Negli USA a 10 euro, mica male!