Navigando per la Rete mi sono imbattuto in un ottimo post scritto da Blondie, hostess di volo, separata con una figlia, che ama viaggiare, cucinare e la musica anni 70. Guardando le cose dal punto di vista di una hostess, che si trova ad aver a che fare con ogni sorta di passeggero, i suoi suggerimenti su come migliorare la propria esperienza di volo sono interessanti e divertenti. Ecco quelli da ricordare, tradotti dal suo blog My View from 30,000 Feet:

Stampa la carta d’imbarco prima di partire da casa.

Molte compagnie aeree consentono infatti di effettuare il check-in anche 24 ore prima della partenza. Fate questo. Prima effettuate il check-in, meno è probabile che tu e la tua famiglia sarete buttati fuori da un volo overbooked. E quando tutti coloro che hanno acquistato un biglietto chiederà la priorità, e nessun volontario sarà disposto a lasciare il volo, le ultime persone ad effettuare il check-in saranno quelle che rimaranno a terra. E, dal momento che molti voli alternativi saranno già pieni (soprattutto in corrispondenza dei periodi festivi), può essere che occorrano diversi giorni per arrivare a destinazione.

Inoltre, con la tua carta d’imbarco in mano, qualora non avessi bagagli da stiva da depositare, puoi andare direttamente al gate, senza fare altre code.

Arriva in aeroporto con molto anticipo.

Ci vuole il tempo per trovare un parcheggio, per scaricare i bagagli e i bambini dall’auto, per aspettare la navetta del parcheggio, per la navetta per fare il suo tragitto verso la zona delle partenze, per far scendere dalla navetta i passeggeri per ciascuna compagnia aerea (la tua sarà l’ultima fermata, ovviamente!) e il tempo di capire qual è il tuo gate e dove si trova. Concediti almeno 30 minuti in più rispetto a quello che reputi sia necessario.

Quando stai aspettando la navetta al parcheggio, fate una foto con il vostro cellulare a dove avete parcheggiato l’auto – oppure inviatevi un SMS. In questo modo, al vostro ritorno potrete sapere dove avete parcheggiato.

Vestiti appropriatamente

Gli aerei sono freddi. La maggior parte degli assistenti di volo sono in pre-menopausa ed hanno frequenti vampate di calore. Inoltre, gli assistenti non hanno il controllo della temperatura e, francamente, penso che sia divertente vedere a novembre ragazze sul volo Miami-New York City in canottiera che si aspettano di essere al caldo.

Le coperte sono scarse sui voli nazionali. Molti sono i vettori le mettono a disposizione come servizio a pagamento (che è effettivamente un buon affare – la coprta è la vostra, insieme ad una borsa compatta per trasportarla, è nuova, pulita e relativamente a buon mercato.) Ogni assistente di volo che conosco porta con sè un maglione o una pashmina. Occorre poi portare una felpa per i bambini – vi aiuterà a tenerli al caldo e a farli addormentare.

Predisponi il tuo bagaglio a mano in maniera intelligente per il controllo di sicurezza

Se non voli molto spesso, è probabilmente una buona idea dare un’occhiata al sito della TSA (Trasportation Security Administration). Una delle cose a cui i viaggiatori devono fare attenzione è il traporto di liquidi e gel (negli USA è obbligatorio un contenitore dalla capienza massima di 3 once, e tutti i contenitori devono inserirsi in una borsa di plastica trasparente più grande con chiusura a zip). E, sono molto fiscali su questo. Se si tenta di passare il controllo con la vostra bottiglietta di 4 once di costosissimo profumo, il rischio è la confisca. Ricorda, però, che ogni passeggero può portare con sè una borsa di plastica trasparente per i liquidi, compresi i tuoi figli! La soluzione più semplice è invece quella di inserire i liquidi nel bagaglio a stiva, evitando così ogni problema.

Proteggi la tua famiglia dalla sporcizia dell’aereo

Gli aerei potrebbero sembrarvi puliti, ma in realtà non lo sono affatto! I cuscini vengono puliti occasionalmente, e il tappeto è un fantastico rifugio per i germi.

Mi metto i footies sopra le mie calze per essere protetta quando mi tolgo le scarpe. E, se devo usare la toilette rimetto le scarpe e sto molto attenta ad evitare le numerose tracce di pipì!
Porto con me anche un pacchetto di Splash ‘n Go. Oppure, delle salviette per neonati. Servono per soddisfare il desiderio di pulire le tue mani, così come quelle dei tuoi bambini, nel caso in cui si venga a contatto con alcune parti sportche dell’aereo!