Valigia
Photo credit: malias

Ad essere sinceri non sono molto bravo a preparare i bagagli, pertanto forse non sono proprio la persona più indicata per parlare della preparazione del bagaglio perfetto. Dovrò pertanto studiarmi per bene i siti che andrò a segnalare in questo post, poichè sono davvero incredibili.

Doug Dyment, che cura un intero sito web dedicato all’arte minimalista di viaggiare con bagagli leggeri (onebag.com), rivela come la cosa principale sia fare un elenco in anticipo di ciò che è importante portare con sè e che cosa no. Ha poi messo a punto un elenco base nel corso degli anni e dei suoi viaggi, che è possibile utilizzare come punto di partenza per la creazione della propria lista. “Se non è nella lista, non dovrebbe essere in borsa” dice Doug, dirigente globetrotter di San Francisco. Non solo, ecco rivelati due suoi trucchetti: non lasciare spazi inutilizzati (nella scarpe da corsa c’è un sacco di spazio all’interno!), e avvolgere i vestiti in fasce, uno dentro l’altro.

Vengono poi suggeriti le tipologie di abiti tra cui scegliere per un perfetto bagaglio minimale: uno o due basi di colore, attenzione ai tessuti (i naturali sono più freschi ma più facilmente stropicciabili, si asciugano più lentamente e sono generalmente di peso superiore ai sintetici). La variazioni di temperature durante il viaggio vanno affrontate con stratificazioni di vestiti. Non mancano poi informazioni su come impacchettare i liquidi, sulla scelta delle valigie e sui prodotti elettrici.

Altre interessanti informazioni possono essere trovate su Packitup. Per chi volesse approfondire ulteriormente l’argomento c’è anche un libro da acquistare! Non perdetevi poi questo video su come piegare le magliette in due secondi!