New York City è senza dubbio una delle città più affascinanti del mondo. Nei suoi oltre 8 milioni di abitanti è possibile incontrare gente di qualunque razza, cultura e religione. Rispetto a tanti anni fa, chiunque può adesso visitare la Grande Mela, viste le tantissime offerte voli a disposizione. La grandezza di questa città è difficilmente descrivibile con le semplici parole, vista la sua importanza anche per quello che ha lasciato nell’immaginario collettivo sia a livello di letteratura che di cinema. Non basta certo una vacanza di una settimana per visitarla tutta (anche se l’abbondanza dei voli per New York anche low cost può darci una mano) vista la mole di luoghi da visitare, ma ci sono sicuramente almeno un paio di attrazioni che non potete assolutamente perdervi nella vostra vacanza a New York:

Central Park

Considerato anche il polmone verde di New York, Central Park si presenta come un angolo di pace dal quale non si uscirebbe mai, forte dei 3,4 km² di prati, alberi e corsi d’acqua che la caratterizzano. Si trova nella Uptown, al centro tra i due quartieri residenziali, l’Upper West Side e l’Upper East Side, i quali prendono il nome dalla loro posizione rispetto al parco. Central Park è considerata dai newyorkesi come una vera oasi e rappresenta la scelta ideale per sfuggire ai grattacieli circostanti.

Ponte di Brooklin

Il Ponte di Brooklin mantiene un fascino e una bellezza tali da renderlo uno dei simboli di New York e degli Stati Uniti d’America. Per arrivarci, scendere alla fermata di metro omonima e salire per High Street e da qui seguire le indicazioni, per poi cimentarsi in una lunghissima camminata dove ammirare un panorama probabilmente unico nel suo genere.

Statua della Libertà

statua libertà


Nota anche come “la libertà che illumina il mondo” la statua della Libertà, è sicuramente il monumento simbolo di New York e soprattutto degli interi Stati Uniti d’America. Grazie ai suoi 93 metri d’altezza, è possibile ammirarla fino a 40 chilometri di distanza. Venne completata nel 1884 e inaugurata 2 anni dopo e rappresenta tra le altre cose un segno dell’amicizia tra il popolo americano e quello francese, da cui venne ideata, progettata e trasportata fino a destinazione.

Metropolitan Museum

Semplicemente uno dei più grandi ed importanti musei del mondo e una vera e propria arca dedicata all’arte. La sola collezione permanente del Met presenta oltre due milioni di opere d’arte suddivise in diciannove sezioni, ma sono presenti anche opere risalenti all’antichità classica, all’antico Egitto, dipinti e sculture di quasi tutti i più grandi maestri Europei. Non mancano neanche opere d’arte africane, asiatiche, dell’Oceania, bizantine e islamiche. Non bastassero le mostre permanenti, il Metropolitan garantisce grandi mostre itineranti per tutto il corso dell’anno e di fatto vale sempre la pena farci una capatina.

Times Square

Times square

Nonostante le dimensioni non siano paragonabili ad esempio alla Piazza Rossa, Times Square ha raggiunto lo status di icona paesaggistica ed è divenuta un simbolo a New York. Times Square è nota anche e soprattutto per i grandi e numerosi cartelloni pubblicitari animati e digitali, capaci a volte di lasciare attoniti per la qualità e la bellezza dell’impatto visivo. Il caso limite è costituito dall’insegna ricurva alta sette piani del NASDAQ, inaugurata nel gennaio 2000 è costata la bellezza di 37 milioni di dollari.

Foto di Giacomo Magnanelli