image

Archivio articoli della categoria ‘Consigli di Viaggio’

Toyr story playland

A pochi chilometri da Parigi c’è un luogo magico, dove incontrare Pirati e Principesse, viaggiare in un’altra dimensione, scoprire i segreti dei vostri film e cartoni preferiti e trascorrere la notte in pieno Far West.
Tutto questo è Disneyland Paris, il luogo dove i sogni diventano realtà alle porte della Ville Lumière.

Un viaggio indimenticabile nel fantastico mondo Disney, un’esplosione di luci, colori, suoni e magiche emozioni, un’occasione speciale per vivere insieme, adulti e bambini, lo stesso sogno meraviglioso!

Fino al 30 gennaio 2013, è possibile prenotare un magico soggiorno approfittando de “I Giorni del Sì”…
SÌ ad una vacanza con la propria famiglia o gli amici
SÌ ad un soggiorno da favola
SÌ ai ricordi custoditi per sempre nel proprio cuore…
SÌ alla magia di Disneyland Paris ad un prezzo super vantaggioso!

L’offerta permette di prenotare un pacchetto soggiorno 3 giorni/2 notti a partire da 165€ per adulto con la mezza pensione gratuita e i bambini sotto i 7 o i 12 anni non pagano in base alla data di arrivo!
L’offerta è valida per gli arrivi fino al 12 novembre 2014 inclusi ponti, festività ed arrivi estivi!

Un’offerta imperdibile per vivere la magia di Disneyland Paris!

  • Tags:

Oggi ospitiamo con piacere il post di Giulia di Esperienze di Maremma. Pronti a partire, fosse anche solo con la fantasia, per questo angolo di paradiso tutto italiano?

3651_10151558632128659_1296498228_nFinalmente arrivano le tanto aspettate vacanze e ci ritroviamo a scegliere quella più adatta per noi. Alcuni si tuffano nel caos rumoroso dei villaggi vacanze cercando il divertimento, altri si cimentano in scalate o traversate solitarie alla ricerca di silenzi assoluti, c’è chi ricerca il riposo a ogni costo oppure chi è attratto da esperienze e sport estremi.
Ognuno, alla fine, trova sempre quello che cerca, ricrearsi emotivamente e ricaricarsi di energia nel modo migliore per riuscire ad affrontare un anno di duro e stressante lavoro, e quale scelta può risultare più azzeccata in questo caso di una vacanza in Maremma?

Tre microcosmi perfetti a pochi km di distanza l’uno dall’altro: Mare, Collina e Montagna, un luogo che con tutte le condizioni per organizzare la propria vacanza, e cosa da non sottovalutare, soprattutto in questo momento, è l’ampia scelta di strutture turistico-ricettive che sono davvero alla “portata di ogni tasca”.
E allora potrete sceglierli vicino al mare nella bellissima Costa d’Argento, o in collina a due passi dalle fantastiche Terme di Saturnia o perchè no magari in montagna dove il Monte Amiata offre la faggeta più estesa d’ Europa.
Ma la Maremma può anche essere un’insolita meta che offre una serie di opportunità poco conosciute e poco battute.

Maremma Mare
Immersi nel verde della splendida campagna maremmana, in una piccola frazione della cittadina di Capalbio in località Garavicchio vi aspetta un percorso fatto di poesia, dove trionfa l’acqua, la ceramica, decine di migliaia di piastrelle, il vetro, gli specchi, i piccoli sentieri dentro cui perdersi.
“Joie de Vivre” è anche il titolo di una mostra itinerante, proprio qui nel sud della Toscana, dedicata all’artista franco-americana Niki De Saint Phalle.
MaremmaE allora eccoci arrivare in un luogo magico: il Giardino dei Tarocchi.
Avete presente il Parc Guell dell’artista catalano Antoni Gaudì a Barcellona? Nel nostro piccolo si condivide con questo la sorte di essere una delle poche opere vive e vegete di “land art” al mondo. Niki de Saint Phalle, con l’aiuto del marito e di un’équipe di nomi famosi dell’arte contemporanea trascorsero insieme 20 anni per la creazione di questo capolavoro.
Enormi statue ispirate alle carte dei tarocchi: la Sacerdotessa, la Sfinge, il Papa, il Principe, il Sole tutte rigorosamente di pietra decorate con mosaici di specchi e vetri colorati tagliati a mano…scintillanti alla luce del sole, queste statue colpiscono per la loro immensa grandezza…in qualche caso arrivano a 15 metri di altezza.

Maremma Montagna
Il Giardino di Daniel Spoerri”, nel Comune di Seggiano nel cuore del Monte Amiata:  una vasta collezione all’aperto di opere raccolte dall’artista svizzero.
Daniel Spoerri rappresenta una figura eclettica nel panorama artistico contemporaneo e dopo aver vissuto e lavorato nelle principali città nella seconda metà degli anni ’90 approdò al piccolo paese di Seggiano dando vita al progetto di un parco-museo di sculture ed installazioni: oggi conosciuto come “Il Giardino di Daniel Spoerri”.
Era il 1997 quando finalmente “Il Giardino di Daniel Spoerri” fu riconosciuto e inaugurato come Fondazione dal ministero della cultura italiano e di conseguenza aperto al pubblico che può visitarlo da Pasqua fino al mese di ottobre. Nel giardino sono esposte anche molte opere dei suoi amici artisti tra cui: Eva Aeppli, Arman, Till Augustin, Ay-o, Roberto Barni, Erik Dietman, Katharina Duwen, etc. Esiste anche un percorso botanico in cui molte piante sono contraddistinte da un cartellino che ne sottolinea la specie e le curiosità. Qui la Toscana è diversa da quella che tutti conoscono dalle fotografie e dai calendari.

MaremmaMaremma Collina
Vie Cave: una delle meraviglie di questo territorio, iniziate dagli Etruschi, affascinano per i percorsi ricavati nel tufo alte nel cielo aperto, e non hanno raffronti nel mondo antico!
Un vero labirinto seminascosto, fitto di mistero che unisce tre delle più belle località della Maremma collinare (Pitigliano, Sorano e Sovana), vi aspetta per un incontro coinvolgente e particolare, snodandosi all’interno di un percorso naturalistico.  Nell’area dei Tufi si celano all’occhio attento del visitatore queste vie ciclopiche, celate nel lussureggiante panorama, presentano corridoi dalle alte pareti, in cui la luce stenta a penetrare, creando un’atmosfera surreale e quasi primordiale. Le Vie Cave considerate uniche al mondo sono originate da un percorso sacro, nel quale si ammirano ipogei funerari di rara bellezza, vi troverete immersi in una magica realtà! La trasformazione avvenuta nell’arco dei secoli fa oggi di queste opere un esempio strutturale di viabilità antica, muti osservatori, affascinati da una cultura storica dove la religiosità unita alla forza ha saputo offrire uno straordinario connubio!
Questo e molto altro da scoprire nelle vostre Vacanze in Maremma!

  • Tags:

Oggi ospitiamo un guest post di Fabrizio di NonSoloSalento. it. Se state già immaginando il mare da sogno e le splendide spiagge del Salento, venite insieme a me a scoprire i consigli che ci dà Fabrizio per risparmiare in una vacanza nell’incantevole Puglia.

Gallipoli

La scelta delle vacanze si sa è importante. Molti di noi aspettano con ansia il momento di partire e gran parte dell’anno è spesa nell’attesa di quei 15 giorni di ristorante pausa che tutti i lavoratori dovrebbero concedersi almeno una volta l’anno.

In questo momento di crisi però, non è così semplice pensare a spendere soldi…tutti noi cerchiamo di risparmiare il più possibile, soprattutto limitando le spese superflue.

Le vacanze però, a mio parare, non sono superflue, anzi sono indispensabili, per riposarsi ma anche per auto-gratificarsi, dopo un anno dedicato al lavoro e ai doveri.

Quindi si può e si deve andare in vacanza ed oggi vi dimostrerò che potete anche scegliere una località rinomata e notoriamente turistica come Gallipoli senza spendere un patrimonio.

Innanzi tutto Gallipoli è ben collegata dai mezzi di trasporto pubblico, per cui potrete raggiungerla in treno o anche in aereo, approfittando delle tante offerte e promozioni che Trenitalia e le varie compagnie aeree lanciano su mercato, l’unica accortezza è riuscire a prenotare con un certo anticipo, per accaparrarsi le offerte migliori.

Giunti nella cittadina poi avrete la possibilità di trascorrere le vostre giornate in spiaggia in uno dei tanti tratti liberi del litorale: i più giovani e gli appassionati della tintarella scenderanno in spiaggia solo con un asciugamano mentre i più pigri potranno acquistare leggerissime sdraiette e ombrelloni alla modica cifra di circa 10 euro l’uno, utilizzabili per tutto il periodo di vacanza.

In serata potrete passeggiare per il borgo storico della città, stradine caratteristiche e vicoli nascondono veri e propri capolavori di architettura come i nobili portali e le splendide facciate dei palazzi signorili eretti tra il Cinquecento ed il Settecento, il maestoso frantoio ipogeo di Palazzo Granafei, aperto ed accessibile gratuitamente così come le numerose chiese che fronteggiano il mare disseminate lungo il perimetro delle mura, tra cui la Cattedrale di Sant’Agata, splendido esempio del barocco leccese.

Ovviamente dovrete anche fare colazione, pranzare e cenare mentre sarete in vacanza. Proprio per ammortizzare i prezzi vi consigliamo di affittare una casa o un appartamento, in questo modo avrete a disposizione la cucina ed evitare di mangiare sempre fuori. Soluzione molto economica è anche il B&B, in questo caso, per mangiare potrete approfittare delle tante salumerie che fanno panini super farciti, dei fast food itineranti, delle tante trattorie a conduzione familiare che vi prepareranno cibi sani e tradizionali a prezzi veramente accessibili.

Gallipoli, comunque, non è solo mare ma è anche movida e molti sono i locali che vi faranno divertire a prezzi low-cost: con open bar, spazi aperitivo, ticket per l’acquisto di cocktail e discoteche con ingresso gratuito in cui dovrai solo effettuare una consumazione.

Vedi: anche tu puoi permetterti una vacanza a Gallipoli, devi solo organizzarti per tempo ed una volta giunto sul posto chiedere informazioni preziose e vantaggiose agli abitanti del posto.

Il 2013 è appena iniziato e ne approfittiamo subito per augurare a tutti voi, amici di Viaggiogratis, un anno speciale, ricco di avventure e di nuove scoperte! 🙂

Per far si che il 2013 sia un anno di viaggi, nonostante la nauseante crisi di cui tutti parlano ogni giorno, vi proponiamo in questo post, qualche consiglio su come viaggiare low cost, per cercare così di risparmiare senza rinunciare alla vostra vacanza.

  1. Se avete intenzione di pianificare una vacanza durante il periodo pasquale, il ponte del 25 Aprile o il periodo estivo, iniziate fin da ora a consultare i siti delle agenzie di viaggio on line o  i portali di viaggio. Spesso le agenzie propongono offerte sulla prenotazione anticipata.
  2. Effettuate una ricerca sul web, sui blog o sui siti che trattano di viaggi come ad esempio Smartbox, TUI.it o Viaggiagratis: durante tutto l’anno non mancano le possibilità di partecipare a concorsi che mettono in palio un viaggio, completamente gratis! Provate a partecipare, tentare non costa nulla e si vince davvero! 😉
  3. Durante la fase di ricerca di informazioni sulla vacanza, non dimenticate di consultare social network, blog, forum, siti di recensione di viaggi (ad esempio tripadvisor): recensioni e consigli on line di chi ha soggiornato in una struttura o di chi è già stato in una certa località possono rivelarsi davvero utili e aiutarvi a scegliere al meglio tra le numerose offerte. Social_TravelAgency-copia
  4. Prenotate con largo anticipo, scegliendo, se possibile ovviamente, i periodi di bassa stagione come Giugno o Settembre. Potrete anche prenotare solo il volo: grazie alle compagnie low cost il prezzo del biglietto, se prenotato adesso per l’estate, è molto basso. Risparmierete davvero tanto. E se ne avete la possibilità, volando nei giorni infrasettimanali il costo è ancora più basso.
  5. Cercate  di viaggiare solo con il bagaglio a mano: eviterete costi aggiuntivi al prezzo del biglietto aereo.
  6. Se avete trovato una buona offerta per la prenotazione dell’hotel, scegliete di prenotarlo con la formula “rimborabile“: avrete cosi tempo fino all’ultimo momento di poter cambiare idea nel caso troviate un’offerta migliore.
  7. Di una destinazione, scegliete di soggiornare nelle località  meno gettonate o affollate ma altrettanto affascinanti. Per chi vuole scoprire la Grecia, ad esempio, scegliete le isole minori ma dal fascino ancora più caratteristico come Ios, Paros o Naxos. Respirerete la vera Grecia. E per chi sceglierà le Baleari, a Ibiza scegliete di soggiornare a Sant’Antonio: i prezzi sono molto più bassi e su quel versante il mare è favoloso. E per viaggiare a prezzi davvero convenienti, scegliete di visitare la meravigliosa Andalusia, dove una birra è servita al costo di un 1,50 euro e numerosi hotel a 3 o 4 stelle offrono stanze anche da 20 euro.paros-naoussa
  8. Scoprite il più possibile a piedi le città, specialmente quelle di piccole dimensioni, e risparmierete sui mezzi di trasporto. Vedrete che certe distanze sono solamente relative.
  9. Nelle grandi città come Londra o Parigi, scegliete l’abbonamento settimanale per i trasporti come metro o autobus: risparmierete sul prezzo di ogni singola tratta giornaliera.
  10. Mangiate streetfood: è low cost e vi permetterà di scoprire i veri sapori locali.

Seguendo questi piccoli suggerimenti, le possibilità di risparmiare sono elevate. Iniziate fin da ora ad organizzare la vostra vacanza all’insegna del Low Cost! 😉

volo

 

 

 

 

 

 

Cari amici di ViaggioGratis, oggi ospitiamo con piacere il post di ESL grazie al quale scopriremo come abbinare ad un soggiorno nella splendida Parigi, un piacevole corso di lingua francese. Non mi resta che augurarvi una buona lettura!

I risultati di una recente ricerca condotta sulle partenze degli italiani hanno decretato l’Europa il continente più gettonato dai nostri connazionali per le proprie vacanze o per brevi week end.

Lo studio è stato condotto sulle partenze comprese tra il 10 e il 14 agosto 2012; ci troviamo quindi in piena Estate e nella settimana più attesa dell’anno: quella a cavallo con Ferragosto.

Ma perché gli italiani scelgono l’Europa come meta delle proprie vacanze?

Innanzitutto perché volare in Europa ha un costo molto molto inferiore rispetto alle rotte oltreoceano; poi perché i Paesi europei, specialmente quelli appartenenti alla penisola iberica, non hanno niente da invidiare ai paradisi tropicali in fatto di clima e bellezze paesaggistiche: certo, qui non ci sarà la barriera corallina, ma il clima gradevole, il sole cocente e le spiagge bianchissime rendono questi Paesi, specialmente la Spagna, una delle mete estive più ambite dagli italiani.

Ma non è soltanto il clima a incidere nella scelta di una destinazione: a concorrere in questa delicata operazione (cioè nella scelta del luogo che farà da cornice alla propria vacanza) intervengono anche altri importanti fattori, quali la bellezza, la cultura e l’arte, quella con la “A”maiuscola.

Ecco quindi che nella Top Three delle città prese d’assalto dai vacanzieri italiani non poteva di certo mancare la mitica Parigi, che insieme a Londra e a Milano rappresenta la città più amata dai nostri connazionali.

Ma se è vero che, tralasciando Milano, fare conversazione a Londra è alla portata di quasi tutti gli italiani (l’inglese è più o meno parlato e conosciuto da tutti), diverso è dialogare con i parigini.

La lingua francese presenta infatti sia una ricchissima varietà di espressioni, sia un vivace linguaggio figurato capace di enfatizzare le svariate situazioni che la vita di ogni giorno ci propone: si tratta di una vera e propria branca della lingua, usata molto frequentemente perché dotata di una grande forza espressiva e quindi più immediata ed efficace.

Il francese può però diventare una lingua facile da imparare se la si studia in modo corretto: arrivare a conversare in lingua è infatti più facile di quanto in realtà si possa pensare se si frequentano i corsi o le scuole giuste.

Andare sul sito http://www.esl.it   rappresenta una di quelle mosse intelligenti da fare per non ritrovarsi letteralmente “stranieri in un Paese straniero” se, tra le nostre vacanze future, abbiamo intenzione di andare in Francia.

Una volta sul sito, basta scegliere la sezione che presenta i soggiorni linguitici e corsi di francese in Francia ed il gioco è fatto! Con la giusta preparazione si può realmente andare alla scoperta di Parigi, la capitale dell’amore, dell’arte e della fantasia senza problemi!

Un viaggio è sempre una grande esperienza e Parigi è una delle città che restano per sempre impresse nella memoria.

Abbinare ad un volo low cost per la Francia una giusta preparazione linguistica assicura di vivere un’esperienza davvero al di fuori dal comune.

Definire Parigi semplicemente “città” è riduttivo; la capitale francese è un mondo a sé:

la bellezza, le meraviglie artistiche ed i paesaggi mozzafiato che contiene ne fanno la capitale mondiale e indiscussa del fascino e del romanticismo.

Se sognate un viaggio da mille e una notte e avete voglia di immergervi in un’atmosfera incantata come quella che una città come Abu Dhabi sa offrire, allora questo è un concorso che non dovete assolutamente perdere! 😉

TUI.it, l’agenzia di viaggi on line, in collaborazione con Abu Dhabi Tourism & Culture Authority, vi da la possibilità di vincere un viaggio per due persone alla scoperta della magia dell’Emirato.

Al concorso, intitolato “Le Mille e una notte di Abu Dhabi“, potranno partecipare tutti coloro che, fino al 30 Novembre,  si collegheranno al sito www.abudhabidascoprire.com e risponderanno ad un quiz di 5 domande che mette alla prova la vostra conoscenza sulla città!

Siete impreparati sull’argomento? 😉 Niente paura, indipendentemente dall’esito delle risposte, potrete partecipare all’estrazione del viaggio che avverrà entro il 31 Dicembre!

L’offerta è accattivante in quanto il premio comprende: il volo + soggiorno all’HOTEL KHALIDIYA PALACE RAYHAAN 5 Stelle o similare della durata di 8 giorni / 7 notti per due persone con trattamento di pernottamento e prima colazione; i trasferimenti dall’aeroporto all’hotel e viceversa.

Inoltre, per tutti coloro che parteciperanno, subito uno sconto sull’acquisto di volo e hotel ad Abu Dhabi.

Se sarete i fortunati vincitori potrete usufruire del viaggio nel periodo dal 16 maggio 2013 fino al 31 agosto 2013!

Per maggiori informazioni potrete consultare il regolamento!

Siete pronti a giocare? Abu Dhabi vi aspetta! 😉

Il Natale si avvicina e come ogni anno, iniziano le prime proposte di viaggio per raggiungere i tipici mercatini dove vivere un’atmosfera unica e coinvolgente.

Tra le tantissime offerte delle varie compagnie aeree, questa mattina, curiosando sul web, ho notato che per tutto il periodo di Novembre e Dicembre, Ryanair mette a disposizione a prezzi davvero low cost dei voli verso mete da cui raggiungere poi i più famosi mercatini natalizi.

I prezzi variano a partire da 12 euro e si possono trovare offerte anche per il week end dell’8 Dicembre.

Gli aeroporti da scegliere come meta d’arrivo sono i seguenti:

  • Baden Baden, Germania. Da qui potrete raggiungere i mercatini di Strasburgo, Heidelberg e  Karlsruhe.
  • Berlino, Germania. Si può approfittare dell’offerta per visitare una delle capitali europee più dinamiche e moderne e per curiosare tra i mercatini di Alexander Platz e Charlottenburg.
  • Bruxelles, Belgio. Assaporate la birra e la cioccolata belga passeggiando tra i suoi splendidi mercatini natalizi.
  • Bratislava, Slovacchia. Da qui potrete visitare i mercatini di Bratislava o raggiungere la splendida Vienna.
  • Brema, Germania. Prenotate questa località per visitare i mercatini di Brema e Oldenburg.
  • Dusseldorf, Germania. Da qui potrete raggiungere Dortumund ed Hesse.
  • Francoforte, Germania.  Per la visita aI mercatini di Francoforte.
  • Amburgo, Germania. Destinazione d’arrivo per raggiungere i mercatini di Lubecca, Amburgo e Rostock.
  • Parigi, Francia.  Meta romantica per eccellenza, visitandola nel periodo natalizio rimarrete incantati dalle mille luci che avvolgono la città.

Per agevolarvi nella ricerca, vi aiuto elencandovi quali sono i principali aeroporti di partenza per raggiungere queste località:

  • da Ancona potrete raggiungere  Bruxelles e Dusseldorf
  • da Bologna, Ryanair vola verso Bruxelles, Dusseldorf, Francoforte e Parigi
  • da Milano l’offerta è ampia: scegliete un volo per raggiungere Berlino, Bruxelles, Dusseldorf, Parigi, Maastricht, Francoforte e Brema
  • da Roma potrete prenotare per: Baden Baden, Bratislava, Bruxelles, Dusseldorf, Parigi e Francoforte
  • da Bari approfittate dell’occasione per volare verso: Bruxelles, Parigi, Baden Baden, Dusseldorf, Francoforte e Maastricht
  • da Alghero il Natale lo potrete assaporare a: Bruxelles, Dusseldorf, Francoforte e Bratislava
  • da Palermo Ryanair vi porterà ai mercatini di Natale di Dusseldorf

In alternativa, in un prossimo post, vi elencheremo quali sono i mercatini natalizi da non perdere in Italia per un week end all’insegna del low cost!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A tutti voi, amici di viaggio gratis, oggi vorrei proporre la classifica delle 10 destinazioni low cost da visitare nel corso del 2013, proposta dalla Lonely Planet

Le destinazioni sono state scelte dagli autori del libro in uscita “Best In travel 2013” che descrive quali siano i migliori luoghi da visitare sulla base della conoscenza e dell’esperienza di tutti coloro che lavorano in Lonely Planet e di tutti coloro appartenenti alla community on line.

Siete pronti a prendere carta e penna per segnarvi qualche possibile meta per viaggiare low cost il prossimo anno? 🙂

Dalla prima all’ultima ecco l’elenco di tutte le destinazioni:

1. Rio De Janeiro, Brasile. Da visitare prima che, gli eventi sportivi come il mondiale di calcio del 2014, facciano alzare notevolmente i prezzi di questo meraviglioso luogo.

2. Goteborg, Svezia. Per tutti coloro che vorranno visitare la Svezia e scoprirne le sue tipicità, per risparmiare, la meta ideale in cui recarsi è Goteborg. Interessante sia dal punto di vista culturale che paesaggistico, con ristoranti più economici rispetto alle altre località svedesi.

3. Cambogia. E’ una destinazione conveniente, permette di vivere e soggiornare infatti, con un budget di 15 euro al giorno.

4. Bolivia. La destinazione più conveniente dell’America del Sud, con i prezzi molto bassi rispetto quelli a cui siamo abituati sia per quel che riguarda i trasporti,  il mangiare e gli alloggi.


5. Spagna. Meta ideale e facilmente raggiungibile per tutti coloro che vogliono concedersi un momento di svago e ammirare gli splendori delle città spagnole. Frutto anche della mia esperienza personale, a parte l’estate, dove i prezzi sono più cari rispetto a tutto l’intero anno ma comunque più bassi rispetto alle nostre abitudini, qualsiasi stagione è periodo ideale per visitarla, specialmente l’Andalusia, che gode di un clima temperato tutto l’anno. I soggiorni sono disponibili anche a 15 euro a notte ed è possibile risparmiare anche nel mangiare, grazie alla vasta offerta di birre e sangria a 1 euro e 50 e tapas a volontà!

6. Slovenia. Ottima destinazione che permette di viaggiare a prezzi economici e che offre meravigliosi paesaggi da non perdere.

7. Nepal. Ideale per tutti i viaggiatori che dsiderano soggiornare e vivere all’insegna del low cost. L’intera giornata la si può vivere con un budget di 5/10 euro.

8. Portland, Oregon, Stati Uniti. Considerata la miglior cità americana low cost, grazie a cibi a poco prezzo e numerose attività gratutite da fare e servizi gratuti come la metro.

9. Georgia. Economica sotto tuti i punti di vista, sia per il mangiare che per la possibilità di soggiornare in case private spendendo cifre irrisorie. Meta tutta da scoprire che regala fantastici paesaggi ai suoi ospiti.


10. Namibia. Meta che offre numerose soluzioni per spendere poco e per visitare l’Africa svolgendo tour ed escursioni.

Ecco quindi le 10 mete più economiche consigliate per il 2013. Spero che possiate trarre spunto da queste proposte per poter organizzare una meravigliosa vacanza all’insegna del low cost.

Io mi inizio già ad informare! 😉

Oggi ospitiamo con piacere il post di Vito  Mandina. Ecco qualche consiglio su come visitare Palermo risparmiando. Altri consigli potrete trovarli su Itinerari Sicilia.

Quando penso a Palermo mi viene in mente un po’ un album delle figurine e quella sorta di “cantilena” che si ripete quando si vogliono scambiare quelle mancanti per completare l’album… quel “ce l’ho” che diventa “cielo” o “celo” finché non becchi il pezzo mancante e a quel punto ti sale l’emozione.

Cosa c’entra Palermo? In un immaginario “album di vacanze”, il capoluogo siciliano ripeterebbe la catilena “celo” quasi all’infinito: arte? Celo. Storia? Celo. Mare? Sole? Montagna? Celo tutti. Gastronomia, non ne parliamo… e a rendere il tutto ancora più esclusivo e appetibile, è che Palermo è una delle città “più low cost” d’Italia e d’Europa. Si risparmia sull’accommodation, si risparmia sugli ingressi e le visite nei più importanti luoghi d’interesse, si risparmia sul cibo. Di certo, però, Palermo non si risparmia sulla qualità.

Partendo dalla scelta dell’alloggio, sono tantissimi i b&b in pieno centro storico a Palermo che offrono sistemazione in media a 50 euro al giorno a coppia. Ovviamente bisogna prenotare per tempo e magari non in occasione di festività o ricorrenze, ma anche in quel caso le tariffe si mantengono decisamente abbordabili, considerato tra l’altro che moltissime di queste strutture sorgono all’interno di palazzi storici che, già di per sé, valgono il prezzo del biglietto.

Il primo suggerimento però è quello di non allontanarsi troppo dal centro storico nella scelta della sistemazione, perché anche il traffico fa parte dei tanti “celo” di Palermo, e gli spostamenti potrebbero diventare un problema.

Si parte così alla scoperta del centro storico più grande d’Europa, come definito dall’Unesco, risolvendo la diatriba con quello di Lisbona: oltre 3.000 anni di storia sono ben visibili nei percorsi, nel tessuto urbano, nelle costruzioni, nei palazzi e nella gente, nei profumi e negli odori che vengono fuori da ogni parte a travolgere l’olfatto, tra sentori di carne arrosto, forti aromi di spezie, fragranze agrumate e un’intensa, pungente sensazione di bontà proveniente dalle pasticcerie.

Il centro va visitato rigorosamente a piedi, armati di bottiglie d’acqua (fa freddo solo 3-4 mesi l’anno), macchina fotografica e buona volontà, perché c’è molto da camminare.

Fin dalla colazione, se ci si accontenta di caffè e cornetto, con 1 euro il gioco è fatto. Ma difficilmente entrando in un bar si resisterà alla tentazione di assaggiare qualcuna delle colorate e invitanti leccornie: cannoli, bomboloni e cartocci con la ricotta, per non parlare della tipica colazione palermitana, che all’immancabile dolce di ricotta unisce almeno un’arancina o un calzone fritto! Ma anche qui, ogni pezzo non supera 1,50 euro… si, dimenticatevi la linea!

Gran parte del patrimonio storico-artistico di Palermo risiede in architetture religiose: chiese, cattedrali, conventi, cappelle in ogni angolo di strada, molte delle quali visitabili gratuitamente.

Si parte dalla Cattedrale, che racchiude in sé un sunto della storia di Palermo: basilica bizantina prima, moschea araba poi, cattedrale cristiana oggi. Il tutto attraverso un susseguirsi di interventi e modifiche di stile che la portano oggi ad essere un vero e proprio meltin pot di forme architettoniche riconducibili allo stile gotico-chiaromontano. Prezzo della visita: 0 euro.

Il Palazzo Reale dei Normanni alle spalle, con la Cappella Palatina all’interno, merita assolutamente di essere visitato. Un’impressionante opulenza, tessere musive a comporre il Cristo Pantocratore tutte in oro massiccio, soffitto ligneo a nido d’ape decorato alla maniera araba… un capolavoro. Prezzo della visita: 8,50 euro.

Si scende lungo il “Cassaro”, Corso Vittorio Emanuele, e ci si può soffermare nella particolarissima chiesa del SS Salvatore, con la pianta ellittica, proseguendo verso il cuore del centro storico, i 4 Canti, un incrocio barocco con 3 ordini di statue in ogni angolo. Da uno di questi si accede alla chiesa di San Giuseppe dei Teatini, trionfo di barocco e rococò. Sempre nell’incrocio, la Fontana Pretoria, detta “Della Vergogna” per via delle statue nude, capolavoro del manierismo. A pochi metri dalla fontana, la Chiesa della Martorana, uno dei massimi esempi dello stile bizantino arabo-normanno del XII secolo. Prezzo delle visite: 0 euro.

Salendo via Maqueda, il quartiere spagnolo, si raggiunge Piazza Verdi, con il magnifico Teatro Massimo, terzo teatro d’Europa e primo per ampiezza del palcoscenico. Capolavoro neoclassico della famiglia Basile, è il tempio lirico della città. L’esterno è una meraviglia, e anche l’interno merita una visita. Prezzo del biglietto: 8 euro.

Qui ci si può soffermare dopo la visita per mangiare un boccone. La zona della Champagneria, di fronte il teatro, è piena di ristorantini e bar. Se si sceglie il ristorante, il prezzo medio di un menu fisso, bevande comprese, è di 13-15 euro. Se si preferisce un’arancina, un panino con la milza o con le panelle e crocché, con 5 euro bevande incluse avremo lo stomaco pieno. Altro che McDonald’s.

Salendo ancora si raggiunge Piazza Ruggero Settimo, meglio nota come Piazza Politeama per l’omonimo teatro, stile neoclassico pompeiano. Una delle piazze più belle d’Italia, con un contorno ricco di negozi, bar, caffetterie, pasticcerie storiche, negozi di souvenir ed aree pedonali per sedersi un attimino senza incrociare auto e motorini che sfrecciano qua e là.

Impossibile, tra le tante, non citare un altro vero e proprio “monumento” di Palermo visitabile gratuitamente: i mercati storici del Ballarò, nel quartiere dell’Albergheria, e del Capo, alle spalle del Teatro Massimo. La Vucciria, forse il più famoso, è ormai in disuso e quasi vuoto. Radici chiaramente arabe, nei nomi, nello stile, nei colori e nei profumi, un vero e proprio formicaio per densità di gente che si accalca tra bancarelle e negozietti che vendono davvero di tutto a prezzi estremamente vantaggiosi.

È qui che forse più che altrove si respira l’anima di Palermo, di certo controversa per alcuni versi, ma vivace, ricca, travolgente e accogliente. In una parola, siciliana.

E’ con piacere che ospitiamo questo articolo scritto da un’amica ormai consolidata, Francesca di Oh-Barcelona che ci dà qualche consiglio su cosa non possiamo assolutamente perderci nella belllissima Barcellona.

Le vacanze estive sono alle porte ed è arrivato il momento di decidere quale sarà la destinazione del vostro prossimo viaggio. Se ancora siete indecisi sul dove andare, ma avete chiara l’idea che quello che volete è rilassarvi su delle belle spiagge, divertirvi la notte e magari associare a tutto questo un po’ di turismo culturale, non ci sono dubbi, la meta ideale per voi è la capitale catalana.

Barcellona, infatti, è l’unica città europea che unisce le tre condizioni fondamentali per ogni viaggio ben riuscito: mare, movida nottura e patrimonio culturale. Senza contare il piacevolissimo clima che accompagna tutta la stagione estiva e lo splendido mare tipico della Costa Brava… tutto questo fa della Ciudad Condal un vero paradiso per i turisti.

Se deciderete di venire qui a trascorrere dei giorni davvero indicabili, è consigliato comprare una guida turistica per visitare la città, ma, intanto, vi offriamo qui una piccola lista dellle cose più importanti da vedere, in modo da farvi già un’idea di come organizzare le vostre giornate!

Spiaggia Barcellona

1º Sagrada Familia

E’ sicuramente il simbolo di Barcellona ed una visita è d’obbligo. Progettata dal famoso architetto Antoni Gaudì, la Sagrada è diventata celebre soprattutto per essere un’opera ancora in corso di costruzione. Vi consigliamo di recarvi sul posto già in mattinata, poichè c’è sempre una lunga coda all’ingresso.

2º Plaza Catalunya e Las Ramblas

E’ la piazza più conosciuta della città ed è probabilmente il primo posto che vedrete, in quanto qui si fermano gli autobus che arrivano dall’areoporto. Dalla piazza, scendendo verso il mare, iniziano le famose Ramblas, dove troverete un ambiente molto colorato e allegro, tipico della città: questa strada è, infatti, piena di bancarelle di fiori e animali, artisti di strada, pittori… Davvero caratteristica.

3º Boqueria

Non è un semplice mercato come lo intendiamo noi in Italia. La Boqueria offre, infatti, un vero spettacolo di colori e profumi, grazie al grande numero di bancarelle che vendono prodotti incredibili e spesso introvabili nel nostro Paese: verdura, frutta di ogni genere, carne, pesce, cioccolato e dolci vari, salumi… Un vero spettacolo per occhi e palato.

4º Passeig de Gracia

Per i fan dello shopping, non possiamo che consigliare una passeggiata lungo la strada più “cool” della città catalana. Qui troverete tutte le firme più famose del mondo, senza contare i numerosi bar e ristoranti dove potrete godere di un po’ di relax tra un acquisto e l’altro. Inoltre, sono ubicate qui altre due opere realizzate dall’architetto Gaudì, ossia la Pedrera e la Casa Batlló… Una visita è consigliatissima.

5º Parque Guell e Montjui

Due parchi che sono assolutamente da visitare. Il primo è una vera e propria opera d’arte, essendo stato realizzato sempre da Gaudí, ed il secondo ospita un Castello da cui si può godere di una vista incredibile della città, più vari musei, il Palau Sant Jordi, il Giardino Botanico e lo Stadio Olimpico.

Parc Guell

6º Plaza de Espanya

Questa piazza ospita l’Arena, dove un tempo veniva realizzata la Corrida, oggi proibita in tutta la Catalunya, e la famosa Fontana Magica: quest’ultima vale davvero la pena di una visita, in quanto, nel tardo pomeriggio del fine settimana, offre uno spettacolo incredibile di musica, luci e giochi d’acqua che lascia sbalordito chiunque.

7º Born

Se volete visitare uno dei quartieri più tipici della città, dovete assolutamente recarvi nel Barrio del Born. Qui troverete palazzi bellissimi e l’incredibile Catedral del Mar, oltre a una moltitudine di locali, bar e ristoranti dove potrete trascorrere delle serate molto piacevoli in un ambiente suggestivo.

8º Torre Agbar

Se vi sembrerà di averla già vista e recentemente siete stati a Londra, non vi sbagliate: questa torre è una copia di quella che si trova nella capitale inglese. Alta 145 metri, questo palazzo è molto amato in quanto di notte si illumina di vari colori e diventa un vero e proprio spettacolo. Una passeggiata in questa zona può rivelarsi molto gradevole.

9º Camp Nou

Per tutti gli appassionati di calcio è un must: questo è, infatti, lo stadio più grande d’Europa. È possibile entrare all’interno con una visita guidata e vedere così gli spogliatogli e le panchine, oltre al Museo del Barça.

10º Champanyeria

Se vi piacerebbe gustare un bicchiere di Cava in un localino davvero tipico, quello che vi consigliamo è di fare una tappa in questo bar. Qui, infatti, troverete un ambiente unico, impossibile da trovare in qualsiasi altra parte. Potrete gustare vari tipi di Cava e mangiare ottime tapas. Il solo inconveniente è che il locale è piccolo e sempre pianissimo di gente, perciò armatevi di pazienza e lasciatevi affascinare da questo angolo di Barcellona.

Questo è tutto quello di cui avete bisogno per iniziare uno splendido soggiorno nella ciudad condal.

Se poi siete ancora incerti su quale sia la sistemazione più idonea per il vostro viaggio, noi vi consigliamo di considerare l’idea di prendere in affitto un appartamento, poichè potrete godere di molta più libertà che in un qualsiasi hotel. Buon viaggio!

  • Tags: